Con ENSEMBLES i modelli climatici diventano ancora più precisi

Con ENSEMBLES i modelli climatici diventano ancora più precisi

Come sarà il clima della Terra tra 5, 10 o addirittura 20 anni? Per dare un quadro più completo di ciò che ci aspetta, il progetto europeo finanziato dall’UE ENSEMBLES (“Ensemble-based Predictions of Climate Changes and their Impacts”) sta riunendo i modelli climatici globali per disegnare un panorama futuro il più completo possibile.

Da sempre la complessità dell’elaborazione dati non permette la compilazione di scenari climatici certi, ma ciò che spesso ricorre è la possibilità che il nostro pianeta subisca un surriscaldamento compreso tra 1,4 e 3 gradi Celsius entro il 2050, con conseguenze disastrose.

Servendosi dei numerosi scenari già elaborati, che variano al cambiare delle condizioni ambientali, il progetto ENSEMBLES vuole mettere a disposizione una serie di modelli di misurazione del clima che siano il più precisi possibile e studiati a seconda delle differenti aree geografiche.

Servendosi della professionalità di 66 Istituti di ricerca di 19 paesi per lo più europei, il progetto elaborerà risultati che saranno particolarmente utili in settori chiave per l’economia mondiale come l’agricoltura, l’energia, la salute e  la disponibilità di risorse.

Utilizzando modelli climatici migliorati e strumenti all’avanguardia il vantaggio di ENSEMBLES sarà mettere a disposizione dei diversi settori previsioni climatiche davvero complete e funzionali che permetteranno di adottare politiche ambientali, climatiche e di riduzione dell’inquinamento che faranno ottenere risultati sicuri.

23 August, 2013