Arriva il seggiolino “intelligente”

Arriva il seggiolino “intelligente”

Rivoluzione nella tecnologia dei sedili per bambini con l’arrivo di un innovativo sistema di monitoraggio. Il sistema dell’americana Tomy International, riferisce il comunicato del costruttore, permette a genitori e babysitter di essere avvisati da un allarme visivo e sonoro, inviato dal sedile `intelligente´ al monitor dello smartphone, se il bambino effettua spostamenti pericolosi o abbandona la posizione di sicurezza sul seggiolino.

Secondo uno studio di KidsAndCars.org, migliaia di neonati e bambini sono vittime ogni anno di incidenti fatali o feriti all’interno delle automobili, a causa di un seggiolino installato male o perché il bambino non è trattenuto in modo corretto nella posizione di sicurezza, mentre il veicolo è in movimento. Un’altra grave causa di decesso è dovuta ai colpi di calore, causa principale delle morti e di molte altre gravi malattie che colpiscono i bambini lasciati in auto. Nel solo 2012 i casi di bambini morti perché lasciati in auto sono stati 33. Fino ad ora, purtroppo, genitori e babysitter sono stati solo in parte messi a conoscenza delle situazioni che mettono i bambini in pericolo di vita. 

Il sistema si attiva collegando la centralina `iAlert´ del seggiolino Tomy allo smartphone, mediante un App dedicato, disponibile sia per sistemi operativi dell’iPhone che per quelli Android. Utilizzando il proprio telefonino come uno strumento di precisione, il genitore può anche controllare se il seggiolino è bene installato, e con il corretto grado di inclinazione. Una volta a bordo il seggiolino diventa `intelligente´, ovvero connesso, e capace di allertare il genitore o la babysitter inviando segnali al suo smartphone in determinate condizioni. Uno dei casi è quando il bambino riesce a muoversi dal sedile con l’auto in movimento, creando, così, una situazione di pericolo. Ma anche se il bambino rimane a bordo, quando il genitore si allontana dall’auto, o se il seggiolino non è ben fissato e diventa pericolosamente instabile. Oltre a queste segnalazioni, scatta l’allarme se nella zona dell’abitacolo in cui si trova il bambino la temperatura sale o scende oltre i livelli di sicurezza. Il sistema può anche essere configurato per inviare messaggi di testo ad altri membri della famiglia o agli operatori sanitari in caso di una situazione di grave pericolo.

20 August, 2013