Un pianeta con due Soli a 200 anni luce

Kepler 16b
Kepler 16b

Il 1 gennaio 1968 alle Filippine si vedeva levarsi due Soli all’orizzonte. Dal fenomeno straordinario sono nate delle profezie sulla nascita di un anno particolare, dell’inizio di una nuova era. Adesso il telescopio gigante della NASA ha individuato un pianeta con due Soli a 200 anni luce dalla Terra.

L'annuncio è stato fatto sulla prestigiosa rivista Science da un gruppo di ricercatori coordinato dall’americano Laurance Doyle, del SETI Institute. LA scoperta è merito del telescopio spaziale Kepler, meglio noto come "cacciatore di pianeti" della NASA.

Chiamato Kepler-16b "è il primo confermato esempio, senza ambiguità, di un pianeta circumbinario, cioè di un pianeta che orbita intorno a due stelle" - ha osservato Josh Carter del Centro per l'Astrofisica Harvard-Smithsonian. - Ancora una volta  scopriamo che il nostro sistema solare è solo un esempio della varietà di sistemi planetari che la natura può creare".

Il pianeta è relativamente vicino alla Terra: "solo" 200 anni luce. È stato individuato monitorando la brillantezza di 155.000 stelle, mentre transitava davanti ai suoi soli, che fanno parte di un sistema binario, eclissandoli parzialmente. Grande quanto Saturno, anche se più denso, il pianeta impiega 229 giorni per orbitare intorno alle due stelle che hanno una massa, rispettivamente, pari al 20 e al 69% del Sole. Secondo i ricercatori il pianeta si sarebbe formato nello stesso disco di polveri e gas dal quale sono nate le due stelle.

21 September, 2011