Il riscaldamento globale e i suoi effetti hanno tornato l’attenzione su molti problemi universali dell’ecologia. L’ecosistema fragile del nostro planeta è sotto attacco da parecchie parti risultando dall’industrializzazione et dalla nostre infrastrutture di trasporti cresenti. Abbiamo bisogno di cambiamento globale per evitare la catastrofe, è assolutamente necessario di sviluppare le risorse d’energia alternativa. I nostri articoli parlano delle soluzioni possibili, dei sperimenti e anche di idee strane.

Biofuel da alghe, in Spagna si raccolgono i primi frutti Biofuel da alghe, in Spagna si raccolgono i primi frutti “All-gas”, progetto da 12 milioni di euro lanciato nel 2011 a Chiclana (Spagna), conta proprio in questi giorni i primi frutti energetici del suo lavoro, ovvero le prime le microalghe cresciute sfruttando i nutrienti contenuti nelle acque reflue della vicina comunità. La biomassa ottenuta ha una meta precisa: sarà processata per ottenere biometano da destinare al settore dei trasporti.
La Germania inaugura il parco offshore più grande del mondo La Germania inaugura il parco offshore più grande del mondo Le 100 turbine posizionate 100 chilometri a largo delle coste dell’isola di Borkum formano l’impianto eolico, che ha collegato i suoi primi rotori nel dicembre 2010 e al momento produce l’80% dell’elettricità ottenuta dall’offshore della Germania.
USA, dal solare un'energia più pulita e meno costosa USA, dal solare un'energia più pulita e meno costosa Secondo la ricerca che prende in considerazione la zona occidentale degli Stati Uniti, se il Dipartimento dell'Energia USA )Department of Energy, DOE) dovesse raggiungere gli obiettivi stabiliti di riduzione dei costi, nel 2050 il fotovoltaico rappresenterà un terzo del fabbisogno energetico. Il riferimento al DOE riguarda il cosiddetto SunShot, il progetto che mira a far abbassare il prezzo dei pannelli solari al livello di quello delle fonti tradizionali entro il 2020.
Carburanti dagli scarti del pollame Carburanti dagli scarti del pollame Per questo il progetto europeo PROSPARE si è concentrato sulle metodologie idonee a convertire i sottoprodotti del pollame, che fino ad oggi rimanevano tra i materiali di scarto, in prodotti utilizzabili per la produzione di carburanti e biodiesel.
Messa in servizio delle unitá idroelettriche piú potenti del mondo Messa in servizio delle unitá idroelettriche piú potenti del mondo Ognuna delle 4 unitá é dotata di una turbina Francis di 800 MW e di un alternatore di 889 MVA, una configurazione unica al mondo. L’alternatore é raffrescato dall’aria e ha bobinaggi di 23 kV. La ruota delle unitá ha un diametro che supera i 10 metri, pesa piú di 400 tonne, é stata concetta per ridurre l’instabilitá idraulica.
La centrale fotovoltaica più grande d’Europa La centrale fotovoltaica più grande d’Europa Arriva questa volta dalla Germania, per la precisione da Templin, Brandeburgo, la notizia della inaugurazione della centrale fotovoltaica con moduli a film sottile più grande d’europa.
Il grattacielo più verde di NY? Un divoratore di energia Il grattacielo più verde di NY Un divoratore di energia Sono queste le esatte parole con cui il Magazine New Republic attacca il tanto celebrato grattacielo ultra green da mezzo miliardo di dollari, inaugurato nel 2010 e destinatario tra l’altro di un finanziamento del valore di oltre $ 900 mila da parte del New York State Energy Research and Development Authority.
Turbine animal-friendly: in Norvegia si testano le pale nere Turbine animal-friendly: in Norvegia si testano le pale nere La wind farm, di proprietà del colosso energetico Statkraft, è costituita da 68 turbine, ognuna delle quali avrà a breve una pala dipinta di nero, e in alcuni casi anche un tratto dell’albero.
Organico e inorganico, nascono le celle solari di IV generazione Organico e inorganico, nascono le celle solari di IV generazione Qui, infatti, il Professor Ravi Silva ha identificato la gamma di combinazioni tra materiali organici e inorganici che saranno alla base di nuova era tecnologica dei dispositivi fotovoltaici, aprendo la porta ad una produzione di energia solare per più efficiente, conveniente e su più ampia scala.
Entro l’anno a Panamá il piú grande parco eolico d’America Centrale Entro l’anno a Panamá il piú grande parco eolico d’America Centrale L’entrata a pieno regime del parco, prevista entro l’anno, consentirà secondo il governo di rafforzare e migliorare il settore energetico nazionale. Il 75% dell’energia del Parque Eólico Penonomé sarà prodotta nei mesi estivi, quanto il vento soffia più forte e costante, permettendo così anche il risparmio di acqua durante la stagione secca e riducendo la dipendenza dai combustibili fossili.