La flora prende vita con la food art di Shawn Feeney

La flora prende vita con la food art di Shawn Feeney

Mondo animale e vegetale non sono mai stati così vicini, vivi e comunicanti, come nella food art dello scultore e artista americano Shawn Feeney.

Zucche, angurie e zucchine vengono sottilmente intagliate e trasformate per dare vita a volti antropomorfi che raccontano il dinamismo di una natura morta, le infinite possibilità cromatiche dei frutti e la vita nascosta degli elementi naturali.

L’artista, originario di Long Island, combina l’arte dell’intaglio con la capacità di immaginare volti nati dai vegetali e contratti in espressioni di dispetto, disgusto o stupore. Sono simboli che attingono alla tradizione iconografica di fiabe e tradizioni popolari e ad un immaginario che mescola surrealtà ed ironia per creare esseri mostruosi sospesi tra capacità di suscitare fascino oppure terrore.

“The Invisible Underground” è l’insieme dei lavori dedicati alla pignola modellazione di vegetali e germogliati da un curioso mix di professionalità e mestieri diversi che rappresentano il background insolito dall’artista. Prima una laurea in arti figurative, poi una carriera di studio nell’Accademia dell’FBI per diventare disegnatore di identikit di potenziali criminali e culminata nel lavoro per lo studio di effetti visivi Industrial Light & Magic.

03 August, 2013