„Money makes the world go round” – i soldi fanno girare il mondo. Per il momento questa tradizione di parecchi milleni si tiene piú o meno forte, ma ci sono sempre piú segni che avvertono: la fine di un ordine economico si avvicina. Ma il business non morirà. Viste di un mondo in transizione.

Green Gold Bank IX. - La cornice vuota Green Gold Bank IX. - La cornice vuota "Il gioco che non é un gioco"
Green Gold Bank VIII. - Il musicista di strada Green Gold Bank VIII. - Il musicista di strada "Il gioco che non é un gioco"
Green Gold Bank VII. - Il ramaio Green Gold Bank VII. - Il ramaio "Il gioco che non é un gioco"
Rinnovabili e assicurazioni, un rapporto da 2,8 mld di dollari Rinnovabili e assicurazioni, un rapporto da 2,8 mld di dollari Entro il 2020, l’atteso aumento del 50% degli investimenti nel comparto delle green energy rischia di produrre più di un raddoppio nella spesa per servizi di gestione dei rischi finanziari. A rivelarlo è il nuovo rapporto di Bloomberg New Energy Finance e commissionato da Swiss Re, in cui si esaminano sei dei mercati più importanti al mondo per l’energia solare ed eolica, vale a dire Australia, Cina, Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti.
Germania: la chiave è l’autoconsumo per famiglie e imprese Germania: la chiave è l’autoconsumo per famiglie e imprese Negli ultimi due anni, l'energia solare ha svolto il ruolo di leader tra tutte le altre tecnologie in per l'autoconsumo tedesco. Gli ultimi cinque anni hanno visto un raddoppio virtuale del numero di persone in Germania che vivono in edifici forniti con il calore o energia elettrica da energia solare. "I cittadini e gli imprenditori sono convinte del valore e dei benefici delle energie alternative ora deve essere chiaro anche l'impegno dei governi con investimenti a sostegno della trasformazione del sistema di approvvigionamento energetico", spiega Carsten Körnig, Amministratore Delegato di BSW-Solar.
Finlandia: ulteriore sostegno della Bei per la ricerca sui motori marini e centrale elettrica Finlandia: ulteriore sostegno della Bei per la ricerca sui motori marini e centrale elettrica In base all´accordo, firmato a Helsinki, la Bei fornirá un prestito di 150 milioni di euro per il proseguimento della ricerca di Wärtsilä, sviluppo e innovazione (Rsi) attivitá in Finlandia, Italia, Svizzera e molti altri paesi europei.
Consumo risorse, la Cina supera di 4 volte gli USA Consumo risorse, la Cina supera di 4 volte gli USA A raccontare tutto ciò è oggi il nuovo rapporto pubblicato dal Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite (UNEP), in cui si rivela che il crescente benessere cinese ha reso il Paese il più grande consumatore mondiale di materie come minerali da costruzione o combustibili fossili, con livelli di consumo interno quattro volte superiori a quello degli Stati Uniti.
Vietnam: gli Usa finanziano lo sviluppo dell’eolico Vietnam: gli Usa finanziano lo sviluppo dell’eolico Ma stavolta il progetto ideato valica i confini degli States e arriva fino in Vietnam, al quale la US Trade and Development Agency (USTDA) ha deciso di concedere un prestito non rimborsabile di 288mila dollari, cifra che servirà per favorire la crescita dell’eolico nel paese da adesso fino all’agosto del prossimo anno.
Green Gold Bank VI. - Intaglio Green Gold Bank VI. - Intaglio "Il gioco che non é un gioco"
Eolico e solare dominano gli investimenti green Eolico e solare dominano gli investimenti green A causa dei minori costi delle tecnologie risulta sceso il valore degli investimenti nel solare nel corso del 2012 che ammonta a 140,4 miliardi dollari, con un calo dell’11 per cento rispetto al 2011, e sono diminuiti anche gli investimenti nel settore del vento, scesi del 10,1 per cento. Nonostante questo la capacità istallata è cresciuta, segno che le rinnovabili riscuotono sempre maggiore successo. La potenza istallata, se si prende in considerazione il solare fotovoltaico, è cresciuta del 41% nel 2012 raggiungendo i 100 GW con in cima alla classifica per capacità la Germania (32,4 GW), Italia (16,4 GW), Stati Uniti (7,2 GW) e la Cina (7,0 GW). Per il solare a concentrazione invece i numeri sono molto inferiori e si fermano a 2,55 GW di potenza.